Da Sabato 1 Giugno sarà in mostra nella Sala dei Drappi dell’antica dimora gentilizia l’artista piacentino Veniero con “Memorie Andaluse”..

MiM
Museum in Motion

Castello di San Pietro

Memorie Andaluse

Autore VENIERO

Inaugurazione Sabato 1 Giugno - ore 17:00
a cura di Roberta Castellani e Carlo Francou
dal 1 al 23 Giugno 2024 - Domenica e festivi

Ingresso gratuito alla mostra:
dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 15 alle 18

Biglietto a pagamento:
per la visita guidata del Castello di San Pietro in Cerro, per l’ingresso alla Sala delle Armi, al mim - Museum in Motion e alla mostra Cina Millenaria - I Guerrieri di Xian

Continuano le mostre d’arte patrocinate dal mim - Museum in Motion, collezione di Arte Contemporanea del Castello di San Pietro in Cerro, secondo il progetto della Famiglia Spaggiari iniziato ormai oltre vent’anni fa: dare visibilità agli artisti emergenti del territorio.
Da Sabato 1 Giugno sarà in mostra nella Sala dei Drappi dell’antica dimora gentilizia l’artista piacentino Veniero con “Memorie Andaluse”.

Veniero è nato a Piacenza dove attualmente vive e lavora.
Dopo aver frequentato il locale Istituto d'Arte "F. Gazzola" inizia a esporre dal 1972.
Sue opere figurano presso la Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza, la Galleria d'Arte Contemporanea di Praia a Mare (Cosenza), mim-Museo in Motion nel Castello di S. Pietro in Cerro (Pc), la Fondazione Cassa di Risparmio di Piacenza e Vigevano e la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza e in collezioni private.
Nel 1997 su invito del Centro Socio educativo "Edith Stein di Poggio Berni (Rimini) esegue il fondale su tela per il dramma "Caligola di Camus. Ha inoltre partecipato a diverse edizioni di ARTEFIERA, MIART, ST. ART e ARTISSIMA in collaborazione con alcune gallerie italiane.

Dal testo del curatore Carlo Francou estrapoliamo alcuni aspetti essenziali per la lettura delle opere esposte:
“...Un viaggio attraverso una narrazione pittorica nella quale, di volta in volta, compaiono tracce di un vissuto che riemerge tra cromie, brandelli di antichi tessuti, inserti di teli consunti e carte sulle quali ancora si leggono frasi d'un tempo in bella calligrafia.....
Sono Memorie andaluse che si materializzano dopo un viaggio in Spagna, accompagnate dai suoni del ballo catalano della sardana con il rosso fuoco della passione che si mescola a trame e orditi d'oro dai rimandi purpurei; ma sono anche approdi più familiari come quello di Genova nel quale è l'azzurro cupo del mare linguistico a campeggiare nel centro della tavola fra geometrie in cui la scelta coloristica variegata richiama la presenza cosmopolita in uno dei crocevia marittimi più frequentati del Mediterraneo. ”

LUOGO
Castello di San Pietro, Via Roma, 19, San Pietro in Cerro (PC)
Link a Google Maps

Per informazioni:
mim - Museum in Motion: Roberta Castellani - +39 338 2531126
Castello di San Pietro: info@castellodisanpietro.it - +39 (0)523 839056

Il MiM - Museum in Motion è la collezione di arte contemporanea che trova spazio nei suggestivi ambienti del sottotetto del quattrocentesco Castello di San Pietro in Cerro (PC).
Il progetto è nato nel 2001 per volontà di Franco Spaggiari in collaborazione con la Fondazione D’Ars Oscar Signorini onlus e con il prezioso contributo di Pierre Restany (1930-2003), fondatore del movimento del Nouveau Réalisme e illustre critico d’arte.
Di grande rilievo è la sezione dedicata ai pittori e agli scultori piacentini che apre il museo, dove sono presenti gran parte degli artisti del movimento del fantastico.
Lo spazio museale, appositamente restaurato, si sviluppa lungo tutto il percorso tra le due torri, nell’antico camminamento di ronda e nel granaio.
Le opere di pittura, scultura, grafica e fotografia sono esposte a rotazione ed offrono una sintesi delle maggiori tendenze artistiche dal dopoguerra ai giorni nostri.