I Guerrieri di Xian. L’antica arte imperiale cinese risorge nel quattrocentesco Castello di San Pietro

I Guerrieri

di Xian

Cina Millenaria
I Guerrieri di Xian

L’antica arte imperiale cinese risorge nel quattrocentesco Castello di San Pietro
Sono oltre quaranta le statue di terracotta dei Guerrieri di Xian esposte nella penombra dei sotterranei del Castello di San Pietro in Cerro.
I Guerrieri sono fedeli riproduzioni, autenticate e certificate dal Museo di Storia di Pechino, realizzate su commissione del Governo Cinese in un unico irriproducibile lotto di 90 esemplari. Le statue, identiche alle originali, sono state impiegate per la promozione a livello internazionale del sito archeologico di Xian e del progetto museale ad esso connesso.
Le statue di terracotta sono schierate in assetto da guerra come lo erano nel III sec. a.C. quando furono poste a guardia del sepolcro monumentale di Qin Shi Huang, il primo imperatore della Cina; l’allestimento dell’esercito si sviluppa dai soldati semplici delle prime file ai generali delle ultime, passando attraverso la fanteria e la cavalleria.
La tecnica usata per la loro fabbricazione è quella impiegata in antichità e consiste nel compattare cerchi di argilla per creare il torace, al quale è poi aggiunta la testa. La struttura è quindi ricoperta di blocchetti di argilla che creano le uniformi, decorata e dipinta.
L’esercito non era certo una processione monocromatica di soldati e cavalli; era, al contrario, la manifestazione di una potenza soprannaturale dai toni chiassosi e brillanti quali il rosso, il verde, il porpora e il giallo, colori dei quali ancora oggi le statue recano le tracce.
Le figure, oltre ad avere pose differenti e armi specifiche corrispondenti alla loro funzione nell’esercito, mostrano anche tratti fisionomici molto diversi tra loro dimostrando un’eccezionale qualità tecnica ed artistica ed un sorprendente senso realistico.

Cenni Storici

L’esercito di terracotta fu creato per volontà di un sovrano, Qin Shi Huang (260-210 a.C.): la sua grandiosa ambizione era regnare tanto nella vita terrena, quanto in quella ultraterrena.
Primo imperatore ad aver unificato la Cina sotto un’unica dinastia, Qin Shi Huang fece molto nel suo regno terreno: oltre a dare inizio alla costruzione della Grande Muraglia, uniformò la scrittura nazionale, la moneta e il sistema di misura. Nel frattempo questo tiranno riformatore si preparò anche per la vita nell’aldilà. Appena ascese al trono incaricò i geomanti di trovare un luogo adatto ai piedi del monte Li, nella provincia dello Shaanxi, e nel 246 a.C. diede ordine di iniziare la costruzione del suo Mausoleo alla quale parteciparono circa 700 mila uomini provenienti da tutta la Cina. Volle un monumento forte e possente, che grazie alle sue dimensioni e al numerosissimo esercito che lo proteggeva, incutesse timore in chiunque si avvicinava, assicurandogli così il riposo eterno.
Il ritrovamento dell’esercito avvenne in modo del tutto fortuito, nel 1974, quando alcuni contadini della zona, intenti nella costruzione di un pozzo, rinvennero alcuni frammenti delle statue dei Guerrieri. Gli scavi archeologici hanno portato alla luce circa 6.000 statue, ma si stima che possano essere almeno 8.000; secondo gli studiosi, infatti, la dimensione dell’esercito dovrebbe rappresentare l’esatto numero di soldati dell’armata imperiale. Nel 1987 il mausoleo dell'imperatore Qin Shi Huang, di cui l'esercito di terracotta fa parte, è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

VISITE GUIDATE

Il Castello è  aperto la DOMENICA e i FESTIVI (Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno, 15 Agosto, 1 Novembre) dalla prima Domenica di Marzo al Ponte di Ognissanti.

Il Castello di San Pietro è interamente visitabile; il tour guidato, della durata di circa 1 ora e 15 minuti, prevede la visita delle sale del pian terreno e dei saloni del piano nobile, l’ingresso alla Sala delle Armi, al MiM - Museum in Motion e alla mostra Cina Millenaria - I Guerrieri di Xian, allestita nei sotterranei della roccaforte.

ORARIO:
Mattina ore 11:00 
Pomeriggio ore 15:00 - 17.00

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
E' richiesto il green pass, distanziamento interpersonale e mascherina.

INGRESSI:
GRATUITO: Bimbi fino a 5 anni e persone con disabilità
RIDOTTO BAMBINO da anni 6 a anni 12: € 6
RIDOTTO RAGAZZI da anni 13 a anni 18: € 8
RIDOTTO possessori PASSAPORTO del Ducato, Over 65, soci FAI, possessori della Student Card dell'Università di Parma, possessori biglietto d'ingresso museo delle Cere di Grazzano Visconti e accompagnatori persone disabili: € 9
INTERO: € 10

CONTATTI:
info@castellodisanpietro.it 
+39 (0)523 839056